ARCHITATTOER

Architattoer

L’architatuatrice Alelove – Architattoer

“Il tatuaggio è un segno dell’anima che rimane impresso sulla pelle.”

 

Architattoer
ArchitattoerAlessandra Francesca Giannini  Alelove.

Sono nata a Milano e da quando ho memoria ho sempre disegnato…

…per dare un pò di colore al grigio della mia città.

Mi sono laureata in architettura

riempiendo i bordi dei fogli di appunti di personaggi fantastici.

 

 

Oggi sono un’architatuatrice, ovvero un architetto tatuatrice.

Da architetto lavoro sia a Milano che nel Sanremese. Da tatuatrice lavoro nel mio studio milanese, Le Caveau.

Ho una formazione  da architetto, con un dottorato in Composizione, la mia è una visione progettuale ampia che coinvolge l’uomo nel suo ambiente.

Da tatuatrice mi sento egualmente una progettista solo che…

…rivolgo la mia attenzione al corpo umano che diviene soggetto e oggetto della composizione artistica.

Il disegno è stato sempre un filo conduttore della mia formazione e della mia vita, quasi un’urgenza e una necessità, a tratti compulsiva.

I miei quaderni sono stati sempre pieni di disegni al margine.

Ogni spazio vuoto era sempre riempito fino a che il desiderio di sperimentare supporti di natura diversa mi ha portato a misurarmi con la pelle.

Il tatuaggio mi ha sempre attratto ma mi ci sono avvicinata solo in tempi recenti

quando ha cessato di essere un ambiente circoscritto e si è definitivamente aperto al mondo dell’arte.

Ho capito che era il momento di confrontarmi con questa mia passione e di renderla mestiere dando una svolta alla mia professione.

Oggi oltre che architetto sono anche tatuatrice.

Il mio studio Le Caveau a Milano è aperto da tre anni e rappresenta il luogo dove sperimento la mia visione di progetto su pelle.

L’arte  per me è la chiave di lettura del tatuaggio e per questo ha creato anche la rivista Stigmazine